ISOLAMENTO INTERCAPEDINI

Nelle nuove costruzioni si interviene inserendo un pannello isolante di sughero a contatto con il muro perimetrale e dopodichè lo si chiude con un tavolato interno,  formato da laterizio, fibrogesso, calcio silicato o altro.  Spessore e densità sono determinati dal calcolo termico e acustico che dimensiona il sistema parete. E’ buona norma posizionare due pannelli sovrapposti e incrociati, anche di spessore differente, piuttosto che un pannello a spessore unico. E’ buona norma a secondo dello spessore inserire prima dell’isolante una barriera vapore, per evitare delle condense interstiziali.

Nelle ristrutturazioni, invece potremmo trovare delle intercapedini esistenti , in questo caso si procede con un insufflaggio di sughero granulato . ( vedi articolo insufflaggio)

L’isolamento in intercapedine non prevede spazi vuoti, ma tutti gli strati perfettamente combacianti tra di loro senza lama d’aria.  Solamente nel caso di isolamento perimetrale, con rivestimento faccia-vista, il pannello va posizionato  sul lato caldo della parete, tra questi ed il rivestimento è buona norma creare lo spazio aerante (parete ventilata)

Gallerie realizzazioni